You are here

Liberi e sicuri in Europa: SÌ a Schengen SÌ alla Legge sulle armi.

Mercoledì, 3. aprile 2019

Operazione Libero scende in campo per la Legge sulle armi, per Schengen e per un'Europa della cooperazione. Oggi abbiamo lanciato la campagna "I ❤️ Schengen" presentando il soggetto che sarà presentato in tutta la Svizzera grazie a una campagna di crowdfunding.

L'annuncio dell'inizio della campagna di Operazione Libero a favore dell'accordo di Schengen ha raggiunto i media sotto forma di una cartolina inviata dal Lussemburgo. Laura Zimmermann e János Ammann hanno visitato il paese dove è stato firmato l'accordo di Schengen, che rappresenta un passo importante nella realizzazione di un'Europa delle libertà.

Durante la conferenza stampa, hanno presentato il soggetto "I ❤️ Schengen", ispirato al famoso slogan turistico di New York. 

"La votazione del 19 maggio non riguarda principalmente le armi da fuoco", siega János Amman, uno dei responsabili della campagna. "Riguarda prima di tutto la nostra libertà e la nostra sicurezza in Europa." L'accordo di Schengen è un esempio di cooperazione fruttuosa e rispettosa delle libertà tra la Svizzera e i suoi vicini europei: criminalità ridotta tramite l'accesso al sistema di informazione SIS, code ai confini ridotte al minimo e più libertà di movimento per tutte e tutti noi. "Questo importante accordo è ora compromesso a causa di alcuni adeguamenti alla legislazione sulle armi", aggiunge Laura Zimmermann, copresidente di Operazione Libero. "Nel caso di un NO il 19 maggio, la Svizzera metterà in pericolo la sua appartenenza a Schengen e le sue buone e importanti relazioni con l'Europa".

Per consentire alla polizia di localizzare meglio le armi semiautomatiche e limitare gli abusi, la Svizzera ha negoziato con successo una nuova Legge sulle armi che sarà sottoposta al popolo il 19 maggio. 

"Stiamo rischiando molto per poco", dichiara Laura Zimmermann in vista della votazione. Nelle prossime settimane, Operazione Libero intensificherà il suo impegno per il SÌ alla Legge sulle armi: un SÌ a Schengen e un SÌ alla cooperazione europea. Per questo, il movimento sollecita un ampio sostegno da parte delle cittadine e dei cittadini. Il crowdfunding permetterà di affiggere il manifesto della campagna sui cartelloni pubblicitari del nostro paese.

"Dobbiamo assumerci le nostre responsabilità e continuare una buona cooperazione con i nostri vicini", afferma János Ammann. "Viviamo in un'Europa di pace e di prosperità: un'Europa della cooperazione. Questo è importante, specialmente per un piccolo Paese come la Svizzera. Viviamo bene grazie alla nostra apertura e non nonostante essa."

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarci:

Laura Zimmermann, responsabile della campagna per l'Europa (DE/FR)
+41 76 427 22 75 o laura.zimmermann@operation-libero.ch

Till Burckhardt, membro del comitato direttivo nazionale (IT/DE/FR)
+41 79 936 39 38 o till.burckhardt@operation-libero.ch

Silvan Gisler, direttore della comunicazione (DE/FR)
+41 76 345 29 06 o media@operation-libero.ch

Generic Sharing

PER PIÙ INFORMAZIONI

Documenti scaricabili